Lo Studio Tecnico Associato BE.TA. nasce nel luglio del 1980 su iniziativa dei geometri Amos Bergamelli ed Eugenio Rota, freschi d’iscrizione all’Albo dei geometri della provincia di Bergamo rispettivamente ai n. 1969 e 1970.

Lo studio sin dagli inizi, si occupò principalmente di progettazione architettonica, computi metrici estimativi, contabilità di cantiere, perizie asseverate, stime, amministrazioni condominiali, pratiche catastali, frazionamenti ed inserimenti in mappa; si avvale inoltre dell'aiuto di studi specializzati in topografia per rilievi topografici plani-altimetrici svolti grazie alla strumentazione elettronica e GPS, e per rilevazioni tridimensionali svolte grazie a laser scan. Nel corso degli anni, in base alle esperienze maturate nei vari settori, lo studio si è specializzato anche nella redazione di pratiche di successione, divisioni patrimoniali, consulenze relative agli acquisti di immobili, pratiche complete dei vigili del fuoco ex legge 818/84, redazione dei piani di sicurezza e coordinamento per la sicurezza nei cantieri D.Lgs 81/08, oltre che alla consueta direzione dei lavori effettuata nei cantieri progettati dallo studio stesso.

Col tempo poi, con l’evolversi della progettazione, si è passati dalla stesura a mano dei progetti sul classico tecnigrafo, ad un sistema di progettazione basato su programmi specifici che, oltre a sviluppare il progetto in 2D (due dimensioni), sia anche in grado di dimostrare e mostrare al cliente attarverso un programma integrato in 3D (tre dimensioni) le varie fasi di avanzamento e di completamento dell’opera progettata, per rendere meglio l’idea di cosa il cliente stesso chiede al suo progettista. Successivamente, poi, questi programmi divenuti molto più sofisticati, sono stati ulteriormente ampliati con grafica del cinema 4D, vale a dire una reale foto dell’opera, progettata ed inserita nel lotto con l’ambiente che lo circonda.
Anche dal punto di vista dell’amministrazione condominiale, si è passati da elaborazioni molto laboriose che venivano eseguite manualmente su appositi stampati creati a misura di lavoro dell’amministratore, ad un’amministrazione in formato elettronico con programmi mirati a svolgere le seguenti mansioni: chiusura del bilancio annuale dell’amministrazione condominiale, stesura del relativo preventivo di bilancio, stampe delle rate di spesa, ripartizioni fra inquilini e proprietà, tenuta dei costi e dei ricavi per la chiusura dei bilanci e tutto quanto concerne per avere una visione molto più precisa e chiara nei confronti di chi deve leggere i bilanci, ovvero i condomini.